The many uses of extra virgin olive oil with black truffle

Cucinare è un’attività che ti permette di migliorare le tue abilità giorno per giorno. Anche coloro che passando giornalmente ore in cucina a creare splendidi piatti ad affinare la loro libreria di ricette confermano che c’è sempre da imparare.

Anche se è fantastico scoprire nuovi cibi, a volte si cade nel banale e nel ripetersi, nel tempo ceri piatti possono diventare noiosi o potremo averli proposti troppo sovente. Anche i tuoi piatti più utilizzati possono essere mantenuti freschi e affascinanti aggiungendo un tocco in più.

L’olio extravergine di oliva con infuso al tartufo nero è un ottimo modo per dare un tocco di classe al tuo cibo. Con un po’ di immaginazione, puoi creare sapori distinti in pochi secondi. Per iniziare, ecco alcuni suggerimenti su come utilizzare l’olio extra vergine d’oliva al tartufo nero in cucina.

Cos’è l’olio extravergine di oliva al tartufo nero?
Il metodo di infusione utilizzato nella creazione dell’olio extra vergine d’oliva al tartufo nero, noto anche più semplicemente con il diminutivo di “olio al tartufo”, gli dà il nome. Per fungere da vettore per il sapore desiderato, un olio infuso inizia con una base neutra come girasole, vinaccioli o come nel nostro caso, l’olio extravergine di oliva.

L’olio di base viene quindi combinato con un ingrediente aromatizzante per fornire un sapore ricco. I tartufi bianchi o neri sono usati come agenti aromatizzanti nell’olio al tartufo.

Il sapore e l’aroma di un tartufo sono avvolti nel mistero, soprattutto per chi non ne ha mai provato uno. I tartufi sono funghi sotterranei che crescono a grappolo.

Sono una prelibatezza da cucina raffinata a causa della loro rarità e sapore distinto. Sebbene descrivere il sapore di un tartufo possa essere difficile, molte persone usano frasi come legnoso, terroso, all’aglio e fruttato. Il sapore è complesso e al contempo forte, permettendogli di esaltare il sapore di un’ampia gamma di cibi.

Un olio di finitura più che di cottura
L’olio extravergine di oliva infuso con tartufo nero ha un sapore raffinato, ideale per cucinare. È fondamentale ricordare che l’olio al tartufo è meglio usarlo come olio di finitura prima di iniziare a sperimentarlo. Gli oli di finitura sono usati per condire e guarnire il cibo piuttosto che per cucinarlo.

Questo perché gli oli di finitura hanno un basso punto di fumo e possono perdere rapidamente il loro sapore se riscaldati. Aggiungi il tuo olio al tartufo poco prima di servire e mangiare per ottenere il massimo dal sapore. Basta anche solo un cucchiaio di olio per dare un sapore gourmet al tuo piatto senza tanto sforzo.

Come utilizzare l’olio extravergine di oliva al tartufo nero in cucina
È semplice come trovare e abbinare i sapori nelle tue ricette da cucinare con l’olio extravergine di oliva al tartufo nero. L’olio al tartufo ha un sapore distinto, il che lo rende ottimo per cibi che non hanno già molto sapore. Ecco alcuni semplici modi per utilizzare l’olio al tartufo nero nella tua cucina.

Sulla pizza bianca
Puoi trasformare questo cibo semplice in un qualcosa di alta classe preparando la pizza a casa. Tutto, dalla crosta ai condimenti che usi, può aumentare il sapore della tua pizza. Con poco sforzo, un po’ di olio al tartufo nero può improvvisamente esaltare la tua pizza.

La pizza bianca, o focaccia, si sposa magnificamente con l’olio al tartufo nero. L’assenza di salsa di pomodoro riduce l’acidità del piatto, lasciando brillare l’olio al tartufo. Per una deliziosa combinazione di pane, formaggio e olio, spruzzare una piccola quantità di olio al tartufo sulla pizza poco prima di servire.

Con le uova
Le uova sono un alimento base per la colazione con applicazioni quasi illimitate. Che ti piacciano le uova strapazzate, fritte, in una fetta di pane, alla diavola o in altri modi, l’olio al tartufo le eleva sempre. L’olio al tartufo ha un sapore simile ai funghi e che si sposa bene con il sapore delle uova. Per una colazione, un pranzo o una cena speciali, un filo d’olio al tartufo nero poco prima di servire farà delle tue uova una meraviglia.

Con la pasta
La pasta è un piatto popolare tra persone di tutte le età. L’olio al tartufo si sposa benissimo con una vasta gamma di varietà di pasta, dalla semplice all’elegante. Formaggio, funghi, aglio e carbonara sono tutti gusti di pasta comuni che esaltano il sapore del tartufo. Un goccio di olio al tartufo può trasformare i tuoi spaghetti in qualcosa di degno di un ristorante a cinque stelle.

Sperimenta diverse combinazioni di formati di pasta e salse per incorporare l’olio al tartufo nelle tue paste. Potete utilizzare i seguenti tipi di pasta classica:
Linguine Fettuccine Farfalle Penne Rigatoni Tagliatelle

La tua salsa potrebbe essere qualsiasi cosa, dall’olio extravergine di oliva a una salsa di panna bianca. Aggiungete una piccola quantità di olio al tartufo nero prima di servire. L’olio darà alla pasta un nuovo grado di profondità e complessità.

Con il risotto
Il risotto è un piatto di riso cremoso cucinato con aromi, brodo e riso. Questo pasto ha un aspetto ricco e sofisticato con un sapore pieno.

La cottura lenta estrae gli amidi di riso, risultando in una salsa di risotto setosa. Si unisce gradualmente e il sapore cremoso riflette il tempo e il lavoro impiegato nella preparazione.

Il risotto va servito subito dopo la cottura, il che ti dà il momento perfetto per utilizzare l’olio al tartufo. Termina con una spruzzata di olio extra vergine d’oliva al tartufo nero per dare al tuo lavoro un tocco di classe che completa il tuo piatto in modo eccezionale.